Accogliente, caldo, elegante, ma sopra ogni cosa naturale: queste sono le caratteristiche principali che spingono milioni di persone a scegliere il legno come materiale per la pavimentazione delle proprie case.

Proprio per tutte queste particolari caratteristiche, il parquet in legno naturale necessita di una cura e di una manutenzione attenta e accurata, al fine di poter durare inalterato nel tempo. La delicatezza del legno, in quanto materiale naturale, lo rende un soggetto sensibile alle variazioni climatiche, all’umidità, per non parlare dell’usura e del tempo.

La cura del parquet richiede una manutenzione giornaliera per garantire la lucentezza e la buona salute del legno. Esistono interventi, che rientrano nella classificazione di manutenzione straordinaria, che, invece, vengono eseguiti saltuariamente, in caso di pessime condizioni del parquet. Semplici gesti quotidiani aiutano a ritardare gli interventi straordinari di parecchio.

Al fine di garantire una lunga vita al parquet è necessario rimuovere quotidianamente la polvere e procedere con la pulizia della pavimentazione in legno. Solo la regolare e corretta pulizia è in grado di assicurare al parquet di durare nel tempo ed invecchiare in salute.

Per la pulizia ordinaria di un parquet sono necessari pochi e semplici gesti. Primo fra tutti è l’utilizzo dell’aspirapolvere per parquet o della scopa per rimuovere la sporcizia, ricordandosi di utilizzare sempre le spazzole con le setole morbide.

Altra operazione importante è il lavaggio del parquet, operazione che deve essere compiuta periodicamente, circa 2 o 3 volte a settimana, in base al calpestio, al quale il parquet è sottoposto. Il lavaggio del parquet deve essere effettuato per mezzo di uno straccio morbido, umido ma ben strizzato e procedere con movimenti che seguano le venature del legno.

Per lavare il parquet è necessario impiegare semplicemente dell’acqua, o semmai miscelarla insieme a prodotti detergenti specifici per parquet, i quali vengono consigliati dalle case produttrici; ricordandosi che non bisogna mai utilizzare quelli a base di ammoniaca, è necessario quantificare i detergenti in base allo stato di sporcizia del parquet.